SQL – Tabella comandi

Pubblicato: 5 marzo 2014 in Lavoro
Tag:, ,

Ecco una tabella dei comandi SQL più diffusi.

Comando Descrizione
show databases; mostra i database creati in precedenza
use <nomedatabase>;  carica database selezionato
show tables; mostra le tabelle nel DB selezionato con “use”
describe <nomedatabase>; mostra una simulazione testuale della tabella

Comandi di creazione, modifica, aggiunta, definizione, cancellazione e interrogazione di una tabella e dei suoi campi.

create database <nomedatabase>; crea un database “nomedatabase”
drop database <nomedatabase>; cancella il database selezionato
create table <nometable>(campo1 <tipo(n)>, campo2 <tipo(n)>,primary key (campo1)); crea una tabella “nometabella” con i campi specificati
select <campo1>, <campo2>, from <nometabella>;select * from <nometabella>; legge i campi selezionati dalla tabella e li mostra a video
select * from <nometabella> where <campo1>= “valore”;select * from telefoni where nome=”Antonio”;select telefono from telefoni where nome=”Antonio”;select telefono from telefoni where nome=”Antonio” or nome=”Nicola”;

select telefono from telefoni where nome=”Antonio” or id=n;

select telefono from telefoni where nome=”Antonio” and id=n;

select telefono from telefoni where id > n;

select * from prodotti order by prezzo;

select *, Colonna+valore from <nometabella> as <nomecolonna>;

select distinct <campo> from <nome tabella>;

select stipendio*1,5 as nuovostipendio from impiegati;

cerca i campi specificati o tutti nella tabella e li visualizza a video;si possono usare gli operatori logici;dopo prezzo se metto desc li visualizza in ordine decrescentevisualizza una nuova colonna con l’operazione richiesta

il distinct cancella i duplicati dal risultato della select

si può creare una colonna temporanea calcolando un nuovo stipendio, quindi facendo operazioni logiche con la select

select id as Identificativo, nome as Nome, telefono as Num_Cellulare from telefoni; cerca e mostra a video i campi selezionati con nomi colonne specificato con “as”
insert into <nometabella> values (“<valcampo1>”, “<valcampo2>”); inserisce i valori nei campi corrispondenti (value al singolare)
delete from <nometabella> where <campo> = “valore”; cancella la riga corrispondente
update <nometabella> set <campo>=”valore” where <campo>=”condizione/valore”;delete from <nometabella> where <campo>=”valore”; aggiornare/modificare dati tabella cancellare riga della tabella
load data infile “<nomefile.csv>” into table <nometabella> fields terminated by “,” lines terminated by “\n” (<campo1>, <campo2>);es: load data infile “C:\provola.csv” into table telefoni fields terminated by “,” lines terminater by “\n” (nome, telefono); aggiunge alla tabella esistente i record presenti un un file esterno “*.csv”.Fields terminated vuol dire da cosa sono divisi i valori dei campi (virgola, trattino, punto, underscore) mentre i record sono divisi da “invio”.Tra parentesi si specificano i campi da tenere in considerazione.
load data infile “<nomefile.csv>” into table <nometabella> fields terminated by “,” enclosed by ‘”‘ lines terminated by “\n” (<campo1>, <campo2>); con “enclosed by” si specifica di prendere dal file “*.csv”, i valori che sono tra virgolette. In questo caso specifico si usa [apostrofo + virgolette + apostrofo = ‘”‘].Se fossero trattini si userebbe [“-“].
alter table <nometabella> modify <nomecampo> <tipo> not null;es: alter table telefoni modify telefono bigint(15) not null;alter table <nometab> drop column <nomecolonna>;

alter table <nometabella> add <nomecampo> <tipo(n)> not null;

alter table <nometabella> drop <nomecampo>;

modifica il tipo dei campi selezionati di una tabella come desideratocon add si aggiunge una nuova colonna alla tabella selezionatacon drop si cancella la colonna della tabella selezionata

Funzioni di aggregazione

Comando Descrizione
select count (*) from <nometabella> conta le righe della tabella
select count (distinct <campo>) from <nometabella>;es: select count (*) from impiegati where stipendio < 1200; conta le righe senza doppioni; si può specificare con where una condizione (where stipendio < 1200)
select sum (<campo>) from <nometabella> where <condizione>;es: select sum (stipendio) from impiegati; somma i valori della colonna stipendio di tutte le righe; con distinct si possono eliminare i duplicati dal conteggio; si può usare il where
select avg (<campo>) from <nometabella> where <condizione>;es: select avg (stipendio) from impiegati; calcola lo stipendio medio; oltre il distinct si possono specificare delle condizioni con where
select min (<campo>) from <nometabella>;es: select min (stipendio) from impiegati;

select max (<campo>) from <nometabella>;

es: select max (stipendio) from impiegati;

es: select min (stipendio), max (stipendio) from impiegati;

visualizza lo stipendio minimo e/o massimo; si possono usare anche nella stessa select

Ordinamenti e raggruppamenti (pag. 310 del libro)

select * from impiegati order by stipendio desc/asc;   |   order by asc (crescente) desc (decrescente)

select * from impiegati group by dipartimento;    |    visualizza i risultati dividendoli per gruppo di dipartimento

esempio: select dipartimento, count (id), sum (stipendio), from impiegati group by dipartimento;

Definizione aggiuntive:

auto_increment: ad esempio un ID che si autoincrementa.

not null: da usare per valori che non possono essere nulli.

Note:

Per valori superiori a 2 mlrd si raccomanda l’uso di bigint(15).

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...